Il mondo della cosmetica è senz’altro uno dei più competitivi, ma, se fino a pochi anni fa le case cosmetiche si davano battaglia solo scegliendo un testimonial al posto di un altro, e con spot televisivi più o meno accattivanti, ultimamente, le cose stanno per fortuna cambiando. Sempre più ditte hanno scelto di conquistare la fiducia dei propri clienti scegliendo una filosofia aziendale più genuina, e pulita, avvicinandosi al mondo bio ecologico e cruelty free. Ma cosa significano veramente queste due differenti sigle?

Prodotti cosmetici bio ecologici


In questa categoria possiamo racchiudere tutti quei prodotti che non contengono nessun elemento che sia nocivo per l'uomo e per l'ambiente. E' importante ricordare che con questo si attestano non solo i processi di preparazione e confezionamento dei prodotti, ma anche che gli ingredienti provengono da agricoltura biologica, e che lo stesso smaltimento del prodotto, una volta terminato, potrà essere fatto in modo del tutto sicuro per l’ambiente. Questa certificazione è rilasciata esclusivamente dall'ICEA, l'Istituto per la Certificazione Etica ed Ambientale.

Certificazione cruelty free

Un altro argomento molto caro a chi ha una coscienza sociale più consapevole è quella di utilizzare prodotti cruelty free. Biofficina ha scelto di proporre cosmetici non testati sugli animali fin dal 2009. Solo le aziende che sono inserite nell'elenco della LAV (Lega Anti Vivisezione) sono quelle che possono essere effettivamente considerate cruelty free. Purtroppo, anche se il fenomeno è in diminuzione, in Italia alcune ditte si fregiano di questo titolo anche senza aver modificato i loro processi di test dei cosmetici. Se avete dubbi su un prodotto potete comunque consultare in pochi minuti il sito internet della LAV.

E' importante ricordare che non tutte le aziende bio ecologiche sono cruelty free, ma anche il contrario. Scegliendo i prodottiBiofficina Toscana si ha il duplice vantaggio di aiutare gli animali e preservare l'ambiente in cui viviamo.

Certificazione Nichel < 0,00001% dei cosmetici Biofficina Toscana


Un'altra certificazione, forse meno conosciuta delle precedenti, che contraddistingue tutti i prodotti Biofficina Toscana è la Nichel Tested. Con questa dichiarazione si attesta che ogni lotto dei prodotti è stato testato, durante tutto il processo di produzione, per certificare una presenza inferiore al 0,00001% di Nichel. Una sostanza che può provocare allergie, più o meno gravi, a circa il 30% degli italiani.

Biofficina Toscana, oltre a rispecchiare tutti gli standard internazionali, utilizza da sempre prodotti biologici. Per esempio, tra le sostanza funzionali del Detergente delicato, troviamo la calendula e il finocchio, entrambi rigorosamente provenienti da agricoltura biologica.

La calendula, una pianta della famiglia delle Asteraceae, conosciuta anche con il nome di Fiorrancio, è rinomata in cosmesi per le sue eccellenti funzioni emollienti, lenitive e rinfrescanti. Ha inoltre delle ottime capacità antinfiammatorie e antisettiche.
Gli oli essenziali estratti dal finocchio, invece, sono dotati di spiccate proprietà dermopurificanti.

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.

 
Top
Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, Solaci 2008 e i suoi partner utilizzano cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner acconsenti al loro impiego in conformita' alla nostra Cookie Policy. More details…